DONNE E MOTORI... erranti viaggiatori e plastiche idealità