Draw, Love, Build – L’architettura di Sauerbruch Hutton

ID Evento 156688

Informazioni

Data Inizio
03-09-2021

Data Fine
09-01-2022

Categoria
Speciale Mostre Top

Telefono
04 1099 5941

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
M9 - Museo del '900 - via Giovanni Pascoli, 11 - Venezia

Orario
Lun-Mar chiuso, Mer-Ven 14:00-20:00, Sab-Dom 10:00-20:00

Ingresso
a pagamento

Vota l'evento:

Loading...

Descrizione

La mostra Draw Love Build – L’architettura di Sauerbruch Hutton, presenterà l’attività trentennale dello studio Sauerbruch Hutton, tra i cui progetti riconosciuti a livello internazionale figura lo stesso M9.

Temi quali il colore, la sostenibilità , l’attenzione al contesto urbano – questioni fondamentali nell’architettura di Sauerbruch Hutton – saranno declinati in modo inaspettato e divertente.

Grazie a una cinquantina di modelli, tutti correlati da un tablet con contenuti fotografici, audio e video, a disegni e campioni, il visitatore potrà sperimentare le creazioni dello studio berlinese. Oltre alla presentazione dei singoli progetti, la mostra evidenzierà le continuità tematiche che percorrono tutta la carriera dello studio, collegando edifici e progetti disseminati in tutta Europa.

Una sezione speciale della mostra sarà dedicata al progetto M9 e al Museo del ’900, anche attraverso le fotografie realizzate dalla fotografa Alessandra Chemollo, che ha immortalato l’area dal 2008, al momento dell’acquisizione da parte della Fondazione di Venezia, e ha poi documentato tutte le fasi dei lavori di cantiere, fino all’inaugurazione del 2018.

Nell’ambito della mostra verrà inoltre proiettato il documentario del regista Harun Farocki “Sauerbruch Hutton“(2013), dedicato alla poetica e al lavoro dello studio berlinese.

Il catalogo, edito da Marsilio Editori, presenterà una selezione largamente inedita di disegni e schizzi a mano dei due architetti, insieme a una conversazione sui temi della città durante la pandemia, del ruolo dell’architetto e delle infrastrutture con Kaye Geipel, Benedikt Crone e Juan Lucas Young.

Mappa