Drive In

ID Evento 153471

Informazioni

Data Inizio
03-07-2020

Data Fine
01-09-2020

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
075 941 3691

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Rocca di Umbertide - piazza Fortebraccio - Umbertide (PG)

Orario
Mar-Dom 10.30-12.30 e 16.30-18.30

Ingresso
intero € 5, ridotto € 3, gratuito per minori di 11 anni

Totale voti: 274 - Rating: 3.6
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

La Rocca di Umbertide ospita, dal 3 luglio al 1° settembre 2020, “Drive In”, mostra personale di Marco Casentini, tra gli artisti astratti italiani più rappresentativi della sua generazione.
Promossa dal Comune di Umbertide in collaborazione con FerrarinArte e Kromya Art Gallery, l’esposizione sarà inaugurata venerdì 3 luglio alle ore 18.00, alla presenza dell’artista.
La mostra arriva alla Rocca di Umbertide come tappa di un tour che dal 2017 ha coinvolto musei ed istituzioni italiane ed estere, come la Bocconi Art Gallery di Milano, il MOAHMuseum of Art and History di Lancaster, la Reggia di Caserta e il Cultural Centre Science and Technology Museum di Kuwait City.
«In “Drive In” – spiega lo stesso artista – c’è il ricordo del viaggio, è un entrare dentro la mia arte e seguirne i contorni e le sensazioni. Lo spazio espositivo diventa il luogo dove lo spettatore può percepire le emozioni che ho condiviso. Allo stesso tempo, poiché tutte le mie opere fanno riferimento a luoghi o a esperienze di viaggio, “Drive In” è anche una riflessione metaforica sul tema dell’essere in un altro luogo».
Nel caos calmo delle opere di Marco Casentini l’obiettivo è perseguire la luce del colore. Esplorando la geometria degli spazi attraverso i pigmenti e le forme, l’artista crea ambienti ideali in cui potersi riconoscere. Lavori che, ad Umbertide, si pongono in dialogo con gli spazi della fortezza medievale, dando vita ad un’opera d’arte totale.
In occasione della mostra, sarà presentato il catalogo “Drive In” (2020) con testi di Andi Campagnone, Federico Sardella, Luca Palermo e Fatemeh Asiri, prefazione di Giorgio Ferrarin e ricco apparato iconografico.

Mappa

Centra mappa