A Pacentro come a Betlemme – Presepe Vivente Itinerante

ID Evento 146150

Informazioni

Data Inizio
26-12-2019

Data Fine
26-12-2019

Categoria
Eventi Folkloristici e Rievocazioni storiche

Telefono
349 315 0500

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
centro storico di Pacentro (AQ)

Orario
dalle 16:30 alle 22:00

Ingresso
libero

Totale voti: 127 - Rating: 3.7
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

A Pacentro, splendido borgo medioevale in provincia dell’Aquila inserito tra i Borghi più Belli d’Italia, nella giornata del 26 dicembre 2019 si terrà la XXII edizione del “Presepe Vivente Itinerante: a Pacentro come a Betlemme”. La rievocazione si snoderà lungo le suggestive stradine del paese fino a raggiungere la zona adiacente il Castello. Il piccolo borgo si aprirà al visitatore come un autentico presepe in una ambientazione insolita di piccole botteghe artigianali dove sarà possibile ammirare ed acquistare ogni tipo di produzione locale e degustare i piatti tipici della tradizione preparati dalle sapiente massaie pacentrane. La manifestazione – organizzata dall’Associazione Pro Loco con il patrocinio del Comune di Pacentro – è un vero mix di religiosità, sapori, odori ed atmosfere d’altri tempi.

A Pacentro come a Betlemme è una rappresentazione a cavallo tra il sacro ed il profano e mira a ricreare la mistica atmosfera del Natale a Betlemme, caricandola di una valenza popolare strettamente legata alla tradizione contadina del luogo. Il percorso viario del “Colle” fungerà da catalizzatore di una serie di performance collaterali nello sforzo di ricreare un ritmo di vita perduto, scandito dagli incontri nelle botteghe di raccolta che non sono puro decoro ma esperienza partecipata in grado di rigenerare il quartiere urbano trasformandolo in un organismo capace di ricreare modi di vita, di attraversamento e utilizzo fuori dalla routine del quotidiano. Una poderosa occasione per instaurare un rapporto biunivoco tra le persone ed il borgo: esso, attraverso le singole location, offre stimoli visivi-tattili-olfativi, una serie di sensazioni che i fruitori utilizzano per ricreare il concetto di paese e di storia e per identificarvisi.

Le locande culinarie di dolci, pizze, gnocchi, urritj, castagne inonderanno i vicoli di profumi antichi che accompagneranno i visitatori durante la passeggiata verso la grotta. Le botteghe della sarta, del fabbro, dei mammuccij, dell’orafo, del tombolo, dell’intagliatore costituiranno occasione di sosta e di sorpresa. La visione progettuale del presepe vivente vuole coinvolgere la creatività ed il sapere dei suoi abitanti e alimentare una nuova sinergia con le tradizioni del circondario che troveranno accoglienza nella densa rete di tradizioni riproposte in modalità diffusa nelle diverse location collocate lungo il percorso viario. Una manifestazione folkloristica carica di tradizione cristiana, integrazione tra città-tradizioni-arti e mestieri popolari.

Mappa

Centra mappa