Antonio Calderara. La Riscoperta di un Maestro Italiano

ID Evento 122942

Informazioni

Data Inizio
15-10-2018

Data Fine
15-10-2018

Categoria
Cultura, Musica e Spettacolo

Telefono
026555463

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Museo del Novecento (Sala Conferenze) - piazza del Duomo, 8 - Milano

Orario
Dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 16.00

Ingresso
Ingresso libero fino a esaurimento posti

Totale voti: 52 - Rating: 3.0
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Nel quarantesimo anniversario dalla scomparsa di Antonio Calderara (1903 – 1978), la Fondazione da lui creata organizza una giornata di studi interamente dedicata a questo maestro in fase di riscoperta. Durante la sua vita il pittore entrò in contatto con molti artisti italiani e stranieri, traendo da essi ispirazione, ma al contempo mantenendo libertà ed autonomia d’espressione.

Calderara formò il suo linguaggio espressivo nel vivace contesto milanese, passando da un primo periodo figurativo, influenzato sia dal gruppo Novecento e dal Realismo magico, sia da Morandi, Guidi e Donghi, ad uno astratto, in linea con le ricerche di grandi maestri europei, come Albers, Mavigner e Max Bill, passando dai lavori del Gruppo 1, Punto, Nuove Tendenze e Zero. La serietà e la passione che metteva nella sua ricerca, hanno portato Calderara a entrare in contatto non solo con pittori e scultori, ma anche grafici, poeti e musicisti e con essi sperimentare tecniche nuove e collaborazioni inusuali ma estremamente interessanti.

Il suo lavoro, o meglio, l’intera sua esistenza, trascorsa sulle sponde del lago d’Orta, ruotò intorno al tentativo di “capire cosa fosse la pittura” e tutta la sua produzione fu unita da questa tensione e dal ruolo decisivo che hanno in essa luce e colore. Testimonianza dei suoi rapporti con gli artisti e contemporaneamente espressione della sua poetica è la Collezione Calderara, conservata nella casa-museo a Vacciago.

La giornata di studi si svolgerà presso il Museo del Novecento di Milano dalle ore 10:30 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 16:00 con ingresso libero (fino a esaurimento posti). Intervengono ELENA PONTIGGIA (Accademia di Belle Arti di Brera, Milano), FRANCESCO TEDESCHI (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), GIORGIO ZANCHETTI (Università degli Studi di Milano, Milano), ILARIA BIGNOTTI (Storica dell’arte e curatrice indipendente), CAMILLA MAZZOLA (Restauratrice e docente di Resauro del contemporaneo) e SIMONA CIUCCIO (Conservatore presso Aargauer Kunsthaus).

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

  • ore 10.30 Saluti della dott.ssa Montaldo
  • ore 10.45 saluti dell’avv. Giuseppe Alemani (Presidente della Fondazione Calderara)
  • ore 11.00 Introduzione e apertura dei lavori a cura dell’Archivio Calderara
  • ore 11.30 Simona Ciuccio – Antonio Calderara tra il Novecento e la “Konzeptionelle Kunst”, 1954- 1960
  • ore 12.00 Ilaria Bignotti – Il dialogo visuale e teorico di Antonio Calderara con gli artisti di Nuove Tendenze nel contesto internazionale, 1964-1968
  • ore 12.30 Francesco TedeschiQuadro, quadrato, griglia, struttura. Vincoli e liberà nell’opera di Calderara e dei suoi “amici”
  • Pausa
  • ore 14.30 Elena PontiggiaIl realismo magico di Antonio Calderara
  • ore 15.00 Giorgio Zanchetti – Tracce di Calderara nelle carte di Vanni Scheiwillerore
  • ore 15.30 Camilla MazzolaMateria come scelta estetica in Calderara. Percosi analitici contemporanei
  • ore 16.00 Conclusioni a cura dell’Archivio Calderara

Mappa