Infiorata di San Luigi Gonzaga – 54° edizione

ID Evento 137633

Informazioni

Data Inizio
13-06-2019

Data Fine
23-06-2019

Categoria
Eventi Folkloristici e Rievocazioni storiche

Telefono
0578 298 840

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
centro storico di Città delle Pieve (PG)

Orario
vedi programma

Ingresso
libero

Totale voti: 47 - Rating: 3.7
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Un omaggio al genio di Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla sua morte. Sarà questo il tema dominante dell’Infiorata di Città della Pieve (Perugia), organizzata dai contradaioli del Terziere Casalino in omaggio al loro Patrono San Luigi Gonzaga. Sabato 22 e domenica 23 giugno 2019, ad accogliere i visitatori sarà un suggestivo tappeto floreale di oltre 900 metri quadrati che partirà da Porta Sant’Agostino, percorrerà via Vannucci e terminerà ai piedi della Cattedrale. Giunto alla 54esima edizione, l’evento organizzato dalla splendida cittadina in provincia di Perugia tornerà dal 13 al 23 giugno ad abbinare sapientemente arte, spiritualità, storia, gastronomia e antiche tradizioni popolari.

I fiori sono infatti colori, profumi, bellezza, ma in quest’angolo dell’Umbria saranno anche un gustosissimo piatto da assaporare in modi diversi, martedì 18 giugno, alla cena “Il Gusto dei Fiori”; e saranno protagonisti, domenica 23 giugno, de “L’Artigianato in fiore” e della “Musica in Fiore”. Grande spazio sarà dato, come di consueto, alla gastronomia del territorio. La Taverna del Barbacane è pronta a solleticare il palato dei propri affezionati clienti con i piatti della tradizione come le “lumache al pizzico”, ovvero le chiocciole di terra servite con uno stuzzicante e segretissimo pizzico di pomodoro: una ricetta che è diventata l’emblema della taverna e che richiede un lungo lavoro di preparazione; oppure il cinghiale al dragoncello, uno spezzatino di carne di cinghiale molto ricco di aromi scelto dai palati più sofisticati, i pici, le tagliatelle, gli gnocchi e le carni cotte alla brace del camino, da sempre simbolo del punto di ristoro allestito nell’incantevole scenario degli Orti del Palazzo Vescovile.

Il Terziere Casalino è stato tra i fondatori di “Infioritalia”, l’unica associazione che valorizza le vere infiorate artistiche in Italia e nel Mondo. Già da diversi mesi i contradaioli sono al lavoro per la raccolta e la preparazione dei fiori da utilizzare nel momento clou della festa: i disegni che i maestri infioratori realizzeranno il 22 e il 23 giugno sono stati eseguiti dall’artista pievese Andrea Bittarello; anche i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Pietro Vannucci si cimenteranno in quest’arte antica, mentre l’intrattenimento musicale sarà garantito dagli studenti del Liceo Italo Calvino e dai ragazzi della scuola Primaria di secondo grado a indirizzo musicale.

Tra gli altri eventi in programma spiccano, venerdì 21 giugno, la Santa Messa nella chiesa di San Luigi e la processione per le vie del Terziere e, domenica 23 giugno, le visite guidate a cura del FAI. Assistere all’Infiorata rappresenta una buona occasione anche per scoprire le bellezze di Città della Pieve, adagiata a 500 metri di altezza su un colle che domina la Val di Chiana e il Trasimeno, che conserva tesori di grande valore a partire dalle opere del suo figlio più illustre, Pietro Vannucci detto Il Perugino. E’ il caso della chiesa di Santa Maria dei Bianchi con l’affresco raffigurante “L’adorazione dei Magi”, della Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio, della Rocca e del Palazzo della Corgna.

Mappa