Introspezioni – personale di Lorenzo Vecchietti

ID Evento 138451

Informazioni

Data Inizio
29-06-2019

Data Fine
31-07-2019

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
333 655 6004

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
PoliEgo Design & Art Gallery - via della Giudecca, 79 (Ortigia) - Siracusa

Orario
tutti i giorni 11:00-14:00 e 17:00-22:00 (Mar chiuso)

Ingresso
gratuito

Totale voti: 163 - Rating: 3.5
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Dal 29 giugno al 31 luglio 2019 la PoliEgo Design & Art Gallery di Siracusa ospiterà “Introspezioni”, una mostra di quadri di un giovane talento proveniente dalla provincia di Verbano-Cusio-Ossola, Lorenzo Vecchietti, che esporrà per la prima volta in Sicilia. L’allestimento della mostra è curato dal gallerista Marco Pettinari e dal critico e storico dell’arte Egidio Maria Eleuteri. Lorenzo Vecchietti è un artista ventitreenne che vive a Masera e ha lo studio a Domodossola. Autodidatta dal talento naturale, approdato alla pittura dopo gli studi liceali, ha approfondito la sua formazione, avvicinandosi nel contempo all’arte terapia. Ha ottenuto apprezzamenti lusinghieri da critici d’arte a livello nazionale. I suoi quadri sono stati esposti nella prima biennale di Saint Moritz, nell’ambito della rassegna romana “L’arte si Mostra” e in occasione della personale allestita nella galleria Chapeau di Roma. Vecchietti esprime sulla tela pensieri, emozioni, sentimenti racchiusi nel profondo della sua anima. Per l’artista la pittura è energia, i colori sono sentimenti, la tela è il mezzo che utilizza per esprimere ciò che sente.

Dipinge di getto, facendo scivolare o gocciolare i colori sulla tela, spesso aggiunge materiali come cornici, sabbia, brillantini, corde e oggetti funzionali a comunicare il suo messaggio interiore. I suoi quadri sono esperienze cromatiche e interpretative, viaggi introspettivi che toccano e liberano i sentimenti più profondi. Il percorso espositivo di “Introspezioni” comprende 20 opere recenti, realizzate con tecniche miste. Egidio Maria Eleuteri, curatore della mostra, sottolinea a tal proposito le «intense costruzioni cromatiche, nate e completate da titoli (narrazioni) sofferti, ma che nella loro realtà permettono all’osservatore, non solo di emozionarsi ma di compenetrarsi nel racconto pittorico». Nelle sue opere vive il recupero di quel profondo dell’io nascosto nelle zone più intime del proprio animo, narrazioni portate alla luce ed impresse sulla tela che amalgamandosi trasformano il racconto in una profonda vibrazione che ben pochi artisti riescono a far vivere sulla tela.

Mappa