La giusta distanza – Il Veneto del Cinema

ID Evento 157041

Informazioni

Data Inizio
17-09-2021

Data Fine
09-11-2021

Categoria
Speciale Mostre Top

Telefono
041 862 7167

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Museo Villa Bassi Rathgeb - via Appia Monterosso, 52 - Abano Terme (PD)

Orario
Lun e Ven-Sab 15:00-19:00, Mer 9:00-13:00 e 15:00-19:00, Dom 10:00-13:00 e 15:00-19:00

Ingresso
intero € 5

Vota l'evento:

Loading...

Descrizione

“…Non troppo lontano da sembrare indifferente, ma nemmeno troppo vicino, perché l’emozione, a volte, può abbagliare”.
(La giusta distanza, 2007).

Non c’è frase più indicata di questa che, “rubata” al film di Carlo Mazzacurati, definisce la regola della “giusta distanza”, per trasmettere il vero significato di “La giusta distanza. Il Veneto nel cinema. Foto di scena dal 2000 al 2020”, allestita nelle sale del Museo Villa Bassi Rathgeb di Abano Terme.

Perché? Perchè le protagoniste della mostra sono le foto di scena alle quali, proprio come nel cinema, si applica la regola della “giusta distanza”. Ma non solo. Il parallelismo prosegue anche con il tema della rassegna, anch’esso dalla duplice valenza: il cinema che si fa nel Veneto e dentro il territorio e i film nei quali il legame con la regione è di tipo esclusivamente territoriale, ovvero girati in Veneto ma capaci di offrire importanti spunti e di proiettare la mostra in un contesto più ampio e prestigioso, di carattere nazionale.

La giusta distanza. Il Veneto nel cinema. Foto di scena dal 2000 al 2020”, porta il visitatore “dietro le quinte”, ovvero offrendogli lo sguardo del fotografo di scena, i cui scatti diventano testimonianza e al contempo narrazione della realizzazione filmica. Nel fissare le fasi del lavoro sul set, le sue foto di scena infatti, intercettano attimi pregnanti che condensano e restituiscono l’intensità della creazione cinematografica e, nella loro singolarità, permettono di “mettere a fuoco” gli elementi che compongono l’insieme, di suggerire le logiche delle loro interazioni.

L’intero percorso è quindi “guidato” proprio dallo sguardo penetrante del fotografo e dalla capacità di racconto delle sue immagini e, attraverso un itinerario in tre tappe, indaga le forme e i modi della messa in scena del paesaggio, fisico e umano, del Veneto dal 2000 a oggi, sulla base di una selezione accurata sia dei film che degli scatti di scena che ne raccontano la realizzazione.

Mappa