La Sicilia (ed. Caltanissetta)

23 marzo 2019

Terzo posto nazionale per il “Presepio Viventi” al concorso Italive

Resuttano. Il “Presepiu Viventi” di Resuttano ha ricevuto il premio per il terzo posto nel concorso nazionale Italive. A ricevere il riconoscimento è stato il resuttanese Vincenzo Castrianni, ingegnere che da anni vive a Roma. A consegnare il premio sono state Miss Italia 2018 Carlotta Maggiorana e Miss Social Fiorenza D’Antonio. La cerimonia è avvenuta allo Stadio Domiziano di Roma e riguarda la settima edizione del premio Italive, che racconta i luoghi e le tradizioni attraverso i migliori eventi organizzati sul territorio. Castrianni, i cui figli hanno partecipato all’ultima edizione del Presepe Vivente, è stato delegato a rappresentare Resuttano dall’arciprete Ignazio Carrubba. Lo stesso parroco per motivi religiosi è stato impossibilitato a raggiungere Roma, così come il sindaco Rosario Carapezza, assente per motivi personali. Il Presepe Vivente di Resuttano si è classificato terzo, nella sezione eventi folkloristici e rievocazioni storiche, con 810 voti, dietro “La notte dei falò e dei desideri” di Potenza, primo con 2.000 voti, e dopo il Presepe Vivente di Canosa di Puglia, con 1.015 voti. L’ iniziativa di Italive è stata patrocinata dal ministero dei Beni Culturali e del Turismo e dal Ministero dell’Ambiente, e promosso da Codacons e Comitas con la partecipazione di Autostrade per l’ Italia e la collaborazione di Coldiretti.«Una grande soddisfazione vedere premiato il nostro presepe – afferma padre Carrubba – a livello nazionale. Una piccola realtà come la nostra in pochi anni è riuscita a creare una manifestazione che ha già ricevuto due premi a livello nazionale. Un grande merito va ai nostri splendidi volontari che ogni anno si impegnano per rendere questo presepe vivente sempre più bello, spettacolare, accattivante ed attrattivo». Gandolfo Maria Pepe.