LEONARDO DA VINCI. Authentic Human Bodies

ID Evento 146343

Informazioni

Data Inizio
18-05-2019

Data Fine
03-05-2020

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
041 309 1905

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Palazzo Zaguri - Campo San Maurizio 30124 - Venezia

Orario
tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00

Ingresso
intero € 10, ridotto € 8, gratuito per minori di 5 anni

Totale voti: 545 - Rating: 3.7
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Per la prima volta al mondo una mostra con veri reperti anatomici ispirati dai disegni e agli studi anatomici di Leonardo da Vinci andrà in scena a Venezia nei suggestivi spazi di Palazzo Zaguri. Dal 18 maggio 2019 al 3 maggio 2020 l’esposizione LEONARDO DA VINCI. Authentic Human Bodies permetterà a cittadini e turisti di intraprendere un viaggio straordinario ed inedito alla scoperta del corpo umano attraverso gli occhi del genio universale. Dai più celebri disegni di Leonardo Da Vinci sono state riprodotte alcune opere anatomiche: “Figura in orgasmo”, “Vitruviano”, “Studio embriologico” e molte altre.  La Venice Exhibition ha deciso di dedicare questa importante esposizione al grande personaggio storico vissuto a cavallo tra Quattrocento e Cinquecento perché è indiscussa la sua importanza nella storia della medicina legale. Egli fu un vero e proprio pioniere delle moderne tecniche di indagine autoptica arrivando ad eseguire personalmente nella sua vita almeno dieci autopsie, anche se gli studiosi ritengono che siano state molte di più. Per motivi facilmente intuibili all’artista del Rinascimento era necessaria la conoscenza dell’anatomia superficiale che descrive sommariamente il combinato di muscoli e scheletro ma Leonardo, come altri artisti durante gli stessi anni, dedicò il proprio studio alle profondità del corpo umano, analizzandolo scientificamente.

I disegni anatomici di Leonardo sono divisibili in una prima fase, a partire dal 1487 circa, un secondo momento centrale che poniamo tra gli anni 1506 e 1510 e un periodo più tardo, successivo al 1510. I disegni della prima fase, come indicato, fanno riferimento ad una conoscenza dell’anatomia da artista e non si basano sul sezionamento di cadaveri ma permettono certo di raffigurare il corpo umano con correttezza di volumi e forme. Fanno parte di questo primo periodo alcuni studi sul cranio che dimostrano, da subito, la straordinaria capacità di Leonardo di rendere il disegno anatomico nella sua chiarezza. I disegni che risalgono invece alla maturità fanno riferimento all’osservazione di corpi sezionati e tra questi ricordiamo lo straordinario studio, divenuto famoso, di un feto al quarto mese di gravidanza, secondo la valutazione di Leonardo. Negli anni a venire continuò gli studi anatomici con sempre maggior precisione, dedicandosi ad esempio allo studio del cuore e in alcuni casi ad una vera e propria analisi di anatomia comparata tra uomo e animale.

Mappa