Michelangelo Penso. Dimensioni Infinite

ID Evento 144954

Informazioni

Data Inizio
30-11-2019

Data Fine
22-03-2020

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
018 772 7530

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
CAMeC - piazza Cesare Battisti, 1 - La Spezia

Orario
Mar-Dom 11:00-18:00

Ingresso
intero € 5, ridotto € 4, ridotto speciale € 3.50

Vota l'evento:

Loading...

Descrizione

Le Dimensioni Infinite di Michelangelo Penso sarà in mostra, dal 30 novembre 2019 al 22 marzo 2020, al CAMeC della Spezia. Con la personale dedicata all’artista veneziano, il Centro Arte Moderna e Contemporanea riprende, con un progetto inedito, una sua fondamentale mission: accogliere, segnalare e studiare le principali espressioni artistiche del presente.

Nell’occasione questo obiettivo è perseguito attivando una collaborazione con l’Università degli Studi di Genova, nello specifico con il DIRAAS, Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo e con l’AdAC, Archivio d’Arte Contemporanea, che ha proposto Michelangelo Penso come rappresentante delle esperienze artistiche condotte negli anni Novanta, nell’ambito di un corso monografico dedicato all’ultima decade del secolo scorso. La sua ricerca sarà inoltre indagata attraverso un workshop rivolto agli studenti dell’ateneo genovese che si terrà presso la sede del CAMeC nel corso della mostra.

Curata da Leo Lecci, docente di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Genova, l’esposizione sarà inaugurata venerdì 29 novembre 2019 alle ore 18:00. Saranno presenti l’artista, il curatore e i rappresentanti delle Istituzioni. Michelangelo Penso (Venezia, 1964), che da diversi anni lavora a livello internazionale indagando le possibili connessioni tra ricerca scientifica e artistica, alla Spezia presenta un progetto espositivo concepito e realizzato appositamente per il museo e i suoi spazi.

Nelle sale del primo piano del CAMeC saranno infatti allestite tre grandi installazioni accompagnate da diverse opere a parete che ne attestano la lunga ed elaborata genesi, installazioni pensate per dare forma plastica e visibile a dimensioni infinite, ossia a quei mondi poco conosciuti, esplorati quasi esclusivamente nell’ambito della ricerca scientifica: l’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo.

Mappa