Susanna Montagna – Onde di Montagna

ID Evento 140263

Informazioni

Data Inizio
20-07-2019

Data Fine
25-07-2019

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
328 237 5950

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Palazzo Collacchioni - via Collacchioni, 2/6 - Capalbio (GR)

Orario
vedi programma

Ingresso
libero

Totale voti: 109 - Rating: 3.3
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Dal 20 al 25 luglio 2019 presso il Palazzo Collacchioni di Capalbio (Grosseto) si svolgerà Onde di Montagna, mostra personale di Susanna Montagna già conosciuta per aver partecipato a numerose collettive e personali (Biblioteca Angelica, Ambasciata della Repubblica araba d’Egitto, Camera dei Deputati, Palazzo della Cancelleria, Arte Borgo Gallery). La mostra verrà inaugurata sabato 20 luglio alle ore 19:00 e a seguire l’artista sarà protagonista di una sua performance, una session riguardante la conclusione di una sua opera. Conosciuta come la pittrice di onde, Susanna Montagna ha ultimamente partecipato alla scenografia in movie-motion di Antonija Pacek sia all’Auditorium Parco della Musica di Roma che al Teatro Dal Verme di Milano. Il mare è protagonista indiscusso di una serie di opere che rappresentano onde giganti materiche.

L’abilità dell’artista sta nel saper riproporre un unico soggetto senza mai cadere nella monotonia. La sua tecnica pittorica che mescola sabbia, cemento, stucco con pigmenti puri conferisce all’insieme una resa poetica di forte impatto che arriva per assurdo a riprodurre il suono di quelle onde. Onde dove si può dimenticare il tempo che passa e valorizzare al meglio l’istante. Per l’artista il passato è passato, il futuro sarà futuro, quindi il presente è una continua onda, da vivere qui ed ora. L’onda è vita, arriva s’infrange e poi ricomincia a ripetizione il suo percorso. La vita è una continua onda, è una rincorsa verso il tempo che scorre. Susanna Montagna ha una sua propria visione della vita: la vita va vista a ”pancia in su”, dentro un turbinio di onde dove il mondo ci appare ”sottosopra”, niente è in ordine: siamo noi a scegliere. Per questo motivo l’artista si firma al contrario.

Mappa

Centra mappa