OSMOSI – Naturam Hominis et Naturae

ID Evento 141482

Informazioni

Data Inizio
13-09-2019

Data Fine
12-10-2019

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
335 768 9814

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
CityArt - via Dolomiti, 11 - Milano

Orario
Mer-Sab 15:30-19:00

Ingresso
gratuito

Totale voti: 180 - Rating: 3.7
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Il centro Sant Andreu Contemporani di Barcellona, ha il piacere di presentare dal 13 settembre al 12 ottobre 2019 a Milano la mostra collettiva dal titolo OSMOSI – Naturam Hominis et Naturae a cura di Alessia Locatelli. Esposti i lavori di 4 artisti catalani under35 selezionati a seguito della vittoria della curatrice di una open call internazionale per la giuria del Premi Miquel Casablancas, cui ha partecipato grazie ad una residenza curatoriale sostenuta nel maggio 2019 dal Sant Andreu Contemporani, realtà culturale con un focus nelle arti visive del contemporaneo connessa al Comune di Barcellona.

La natura ha delle sue regole che non necessariamente si trovano in condizione di favorire la presenza o creare sviluppo per l’essere umano. Come sappiamo, la nostra comparsa è avvenuta sul pianeta solo dopo parecchio tempo dalla sua genesi, non possono dunque essere destinate all’uomo le leggi che da sempre regolano gli equilibri terrestri. Eppure, questo piccolo essere vivente è l’unico che, nel breve arco della sua evoluzione, è stato capace di alterare e modificare in maniera quasi irreversibile le condizioni della natura stessa, la cui risposta spesso si traduce in un tentativo di aggressivo riequilibrio attraverso il compiersi delle catastrofi naturali.

Osmosi affronta una riflessione contemporanea sul tema dell’equilibrio Uomo-Natura. La collettiva d’arte contemporanea inaugura il 12 settembre 2019 presso gli spazi di CityArt in via Dolomiti, 10 a Milano e resta aperta per un mese. I 4 artisti invitati: Juan David Galindo, Francisco Navarrete Sitja, Eduardo Ruiz e Anna Irina Russell porteranno un’opera che fa riflettere sul tema attraverso l’approccio a differenti modalità di linguaggio e materiali. I lavori si sviluppano all’interno di City Art, luogo individuato per la sua vocazione pubblica e collaborazione con il Comune di Milano in sinergia con progetti territoriali, pubblici e giovanili.

Mappa