Riccardo Monachesi – 
Diverso Amore, Diversa Psiche


ID Evento 132199

Informazioni

Data Inizio
09-04-2019

Data Fine
30-04-2019

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
06 320 2845

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Canova22 Antica Fornace del Canova - via Antonio Canova, 22 - Roma

Orario
---

Ingresso
libero

Totale voti: 23 - Rating: 3.7
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Si conclude il 30 aprile 2019, con la personale Diverso Amore, Diversa Psiche di Riccardo Monachesi, il ciclo di mostre dal titolo Fuochi Incrociati. Forze Sciamaniche Fra Spazio Terra e Corpi a cura di Gianluca Peluffo .Il progetto nasce dalle suggestioni del luogo e della sua storia: l’installazione è composta da cento ali bianche con leggeri segni dorati, sospese dall’alto, in modo da generare una “nuvola” bianco-oro, che, al passaggio o con il semplice sfioramento, emettono un tintinnio, amplificato dalla struttura architettonica della fornace del Canova. Riccardo Monachesi, nel suo dialogo con il luogo, si esprime dando vita ad una installazione di “ali”, diverse da quelle canoviane, che si ricongiungono ad Amore e Psiche, simboleggiando non un amore esclusivo ma ecumenico, una psiche come centro dell’individuo, in bilico dentro l’opposizione fra intimità e monumentalità, tragedia personale e dramma collettivo. Ad accogliere il visitatore, nella sala che precede la camera di cottura, delle ali di grandi dimensioni con colorazioni che vanno dal blu chiaro al blu cobalto.

Riccardo Monachesi, nato e cresciuto a Roma, nel 1977 giunge nello studio di Nino Caruso ai Coronari. La folgorazione è immediata e totale ed inizia subito a fare ceramica. Nel 1981 ha iniziato ad esporre i suoi lavori in galleria, con una mostra sul Barocco a Calcata presentata da Paolo Portoghesi ed a confrontarsi con “il pubblico” e la critica. Nel 1994 una mostra allo Studio Bocchi, presentata da Walter Veltroni, ha completamente “sdoganato” la ceramica quale materia legata al mondo dell’artigiano per ritornare a materia d’arte. Seguono poi una nutrita serie di personali e collettive: nel 2009 una personale presso l’Istituto Italiano di Cultura a Vienna; nel 2011 la Galleria Nazionale di Arte Moderna ha acquisito e collocato, presso il Museo Boncompagni Ludovisi, 20 ceramiche realizzate a quattro mani con Elisa Montessori; nel 2014 una personale “Terraemota” per il Comune di Roma presso il Museo delle Mura e nel 2015 una collettiva presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna sullo stato della scultura in ceramica nel XXI secolo. Sempre nel 2015 ha realizzato un’opera site specific per il Museo Archeologico Luigi Bernabò Brea a Lipari ed altri due lavori nell’Ambasciata Italiana di Santiago del Cile, come risultato di una residenza d’artista. Il 2017 ha coinciso con 40 anni di attività ed è stato contraddistinto da una personale, curata da Francesco Paolo del Re, a Viterbo presso il Museo della Ceramica di Palazzo Brugiotti. Durante il periodo della mostra Canova22 presenterà, il 18 e 19 aprile 2019 alle ore 19:30, lo spettacolo di danza Ali sulle Onde di Fiorenza d’Alessandro con le musiche di Banda Ikona.

Mappa