Santa Maria in Cappella, la chiesa, l’ospedale e i giardini della Pimpaccia

ID Evento 112703

Informazioni

Data Inizio
21-04-2018

Data Fine
21-04-2018

Categoria
Cultura, Musica e Spettacolo

Telefono
3494687967

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Vicolo di Santa Maria in Cappella 6 - Roma

Orario
16.00

Ingresso
Su prenotazione - Adulti: €10 Ragazzi (14-17 anni) €6 Bambini (6-13 anni) €3 Bambini (0-5 anni) gratis

Totale voti: 32 - Rating: 3.4
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Santa Maria in Cappella, la chiesa, l'ospedale e i giardini della Pimpaccia Visita guidata della chiesa di Santa Maria in Cappella, dell'annesso ospedale dove lavorò Santa Francesca Romana e dei Bagni di Donna Olimpia Maidalchini. Il complesso è stato riaperto al pubblico dopo un attento e lungo restauro che ha portato alla trasformazione di parte del vecchio ospizio in un elegante albergo. La visita sarà condotta da: Stefania De Majo, archeologa in possesso dell'abilitazione di guida turistica della Provincia di Roma. Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, Vicolo di Santa Maria in Cappella, 6   Nel cuore di Trastevere, poco lontano dalla più famosa Basilica di Santa Cecilia, si nasconde un piccolo gioiello che, finalmente, dopo anni di polemiche e restauri è stato riaperto al pubblico, è il Complesso architettonico di Santa Maria in Cappella. L’antico edificio nato nel Medioevo, viene assegnato nel XV secolo alla congregazione delle Oblate di Santa Francesca Romana che vi fondano un ospedale. Due secoli più tardi la potente donna Olimpia Maidalchini, conosciuta come la Pimpaccia, devota di Santa Francesca Romana, ne ottiene il possesso, trasformando il complesso medievale e il suo chiostro in un casino ‘belvedere’ affacciato sul Tevere, altrimenti noto come ‘Bagni di Donna Olimpia’. Nella seconda metà dell’800 l’antico ospedale venne ristrutturato e rimesso in funzione e ancora oggi è noto e attivo con il nome di Ospedale di Santa Francesca Romana. Avremo modo in questo percorso di visitare il nuovo museo allestito nelle sale dell’antico ospizio, il delizioso giardino tanto amato da Donna Olimpia e la chiesa di Santa Maria in Cappella dove oltre ai resti degli affreschi che decoravano le navate, scopriremo le piccole olle dove sono conservate le reliquie dei primi papi della chiesa Cattolica, alcune attribuite addirittura a San Pietro e una splendida croce in mosaico, probabile opera di Francesco Borromini.

Mappa