Disfida dei Falò – edizione 2020

ID Evento 148451

Informazioni

Data Inizio
17-01-2020

Data Fine
31-01-2020

Categoria
Eventi Folkloristici e Rievocazioni storiche

Telefono
0187 833 309

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
varie location storiche di Pontremoli (MS)

Orario
a partire dalle 19:00

Ingresso
libero

Totale voti: 247 - Rating: 3.9
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Nel mese di gennaio la città di Pontremoli (Massa Carrara) celebra un’antica rivalità medievale con due grandi eventi legati ai falò: il Falò di San Nicolò e il Falò di San Geminiano. I protagonisti dei falò sono le parrocchie di San Niccolò e San Geminiano, in competizione per costruire il più grande e miglior fuoco. Ogni anno migliaia di persone arrivano a Pontremoli il 17 gennaio per il rogo di San Niccolò e il 31 gennaio per quello di San Geminiano. I fuochi di Pontremoli hanno origini antiche. I festeggiamenti del “dio del fuoco” vengono celebrati all’inizio dell’anno per invocare la sua presenza vitale contro i freddi mesi invernali. Quando il culto pagano finì, i falò furono collegati alle celebrazioni dei mecenati della religione cattolica. In alcuni luoghi i falò sono diventati il ​​simbolo della rivalità tra due città. I falò di Pontremoli ricordano gli echi dei conflitti medievali tra guelfi e ghibellini. Volontari laboriosi preparano per l’occasione enormi pile di legna e cespugli secchi, ammucchiati in modo strategico in modo che il fuoco e le fiamme possano arrivare a misurare 30 metri di altezza. Il fuoco più alto vince la sfida. Si dice che la parrocchia vincitrice avrà un fertile anno in arrivo. I falò di Pontremoli sono certamente la manifestazione invernale più spettacolare della Lunigiana con giganteschi fuochi allestiti lungo il greto dei fiumi Magra e Verde. Un tradizione che coinvolge ancora le storiche contrade cittadine di San Nicolò e San Geminiano in una rivalità profonda e senza esclusione di colpi, ma che sfida anche i nemici più difficili come il vento, il freddo, la pioggia, la neve, le piene dei fiumi. Quest’anno in occasione dei due falò di San Nicolò (17 gennaio) e San Geminiano (31 gennaio) saranno organizzate visite speciali al centro storico di Pontremoli dedicate ai luoghi, alle figure e alle tradizioni che ruotano attorno al mondo dei falò così da raccontare le origini, la preparazione, l’allestimento, i rituali e incontrare i protagonisti di questa antica e spettacolare tradizione, ai piedi della pira!

PROGRAMMA DELL’EVENTO

17 GENNAIO – FALÒ DI SAN NICOLÒ
Incontro con la guida alle 14:30 presso il punto Informazioni di piazza della Repubblica. Percorrendo Via Garibaldi si giungerà a Porta Parma per poi scendere nel letto del Fiume Magra e incontrare i Fuochisti della contrada di San Nicolò, impegnati a preparare il Falò delle 19:30. Rientro verso il centro e visita della chiesa di San Nicolò. Il tour termina con la visita di Palazzo Pavesi – Ruschi Noceti nel centro storico di Pontremoli. Durata: circa 2h30

31 GENNAIO – FALÒ DI SAN GEMINIANO
Incontro con la guida alle 14:30 presso il Punto Informazioni di piazza della Repubblica. Nei pressi dell’antico Ponte della Creusa, si scenderà nel letto del Torrente Verde per incontrare i Fuochisti della contrada di San Geminiano, impegnati a preparare il Falò delle 19:30. Visita della chiesa di San Geminiano. Passeggiata nella tenuta dei Chiosi e visita di Villa Dosi Delfini. Durata: circa 2h30

Mappa

Centra mappa