I Cinque sensi di Mamoiada

ID Evento 114231

Informazioni

Data Inizio
16-06-2018

Data Fine
17-06-2018

Categoria
Sagre ed Eventi Enogastronomici

Telefono
340 2394111 (Cinzia); 328 3128666 (Alice); 320 9437065 (Manuela)

Sito Web
---

Indirizzo
---

Orario
---

Ingresso
Su prenotazione

Totale voti: 25 - Rating: 3.3
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Le mattine del 16 e 17 giugno saranno i Cinque sensi a guidare i visitatori alla scoperta del paese di Mamoiada, nel tour sensoriale e interattivo ideato da Méskes in occasione della prima edizione del festival internazionale delle Maschere MaMuMask, in programma da venerdì 15 nel centro barbaricino. Udire, annusare, gustare, toccare, vedere (Intendere, Nushàre, Gustare, Tohàre, Vìere): il tour “I Cinque sensi di Mamoiada” dedicherà una tappa a ciascuno dei cinque sensi, offrendo una nuova prospettiva per la conoscenza del luogo e delle sue suggestioni sensoriali che confluiscono nell’immaginario del visitatore. Entrambe le mattine (sabato 16 edomenica 17), si inzierà alle 10, presso la sede dei Mamuthones e Issohadores con la prima tappa dedicata all’ Olfatto, “L'odore dei Mamuthones e Issohadores”, tra pelli, legno e campanacci nel nome di una tradizione tra il sacro e il profano. Subito dopo, intorno alle 10.30, sarà protagonista la Vista, con la tappa “I colori della Chiesa della Madonna di Loreto”, in cui si scopriranno i variopinti affreschi venuti alla luce pochi anni fa durante un restauro della chiesa. L’Udito sarà poi allietato dal suono dell’organetto di Alice Ladu, giovanissima organettista mamoiadina che ha appreso l’arte di questo strumento tradizionale e di centrale importanza per i momenti di festa del paese. Poi (11.30) “mani in pasta per i Maharrones a poddihe”, nella tappa dedicata al Tatto, dove si avrà la possibilità di manipolare la pasta fresca e di imparare a confezionare la pasta tipica di Mamoiada; infine (intorno alle 12), il Gusto sarà appagato dalla degustazione dei rinomati prodotti enogastronomici locali, veri e propri “Sapori d'eccellenza a KM zero”.

Mappa