Kokusai Hiroshige. Oltre l’Onda

ID Evento 125211

Informazioni

Data Inizio
12-10-2018

Data Fine
03-03-2019

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
051 5285851

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Museo Civico Archeologico - via dell'Archiginnasio, 2 - Bologna

Orario
Lun e Mer-Ven 9:00-19:30, Sab 10:00-22:00, Dom 10:00-19:30

Ingresso
intero € 15, ridotto da € 5 a € 12

Totale voti: 117 - Rating: 4.3
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

La mostra HOKUSAI HIROSHIGE. Oltre l’onda. Capolavori dal Boston Museum of Fine Arts espone, per la prima volta in Italia, una selezione straordinaria di circa 250 opere provenienti dal Museum of Fine Arts di Boston. Il progetto, suddiviso in 6 sezioni tematiche, curato da Rossella Menegazzo con Sarah E. Thompson, è intesa come un proseguimento delle iniziative avviate nel 2016 per il 150° anniversario delle relazioni bilaterali Italia-Giappone.

Gli anni trenta dell’Ottocento segnarono l’apice della produzione ukiyoe nota come “immagini del Mondo Fluttuante”. In quel periodo furono realizzate le serie silografiche più importanti a firma dei maestri che si confermarono – qualche decennio più tardi con l’apertura del Paese – come i più grandi nomi dell’arte giapponese in Occidente. Tra questi spiccò da subito Katsushika Hokusai (1760 – 1849), artista e personalità fuori dalle righe che seppe rappresentare con forza, drammaticità e sinteticità insieme i luoghi e i volti, oltre che il carattere e le credenze della società del suo tempo.

Più giovane di circa vent’anni rispetto a Hokusai,  Utagawa Hiroshige (1797 – 1858) divenne un nome celebre della pittura ukiyoe poco dopo l’uscita delle Trentasei vedute del monte Fuji del maestro grazie a una serie, nello stesso formato orizzontale, che illustrava la grande via che collegava Edo (l’antico nome di Tokyo) a Kyoto.Si trattava delle Cinquantatre stazioni di posta del Tōkaidō, conosciute come “Hōeidō Tōkaidō” dal nome dell’editore che lanciò verso il successo Hiroshige. Da allora l’artista lavorò ripetutamente su questo stesso soggetto, producendo decine di serie diverse fino agli anni cinquanta. Partendo dalle silografie di paesaggio del maestro Hokusai che hanno segnato l’intera produzione ukiyoe successiva, la mostra evidenzia come, attraverso la produzione di Hiroshige affermatosi come maestro della natura, fossero ricorrenti gli stessi soggetti e come gli artisti fossero stimolati a inventare espedienti quali formati e inquadrature diverse per far breccia sul mercato.

Mappa

Centra mappa