La bellezza resta.

ID Evento 113226

Informazioni

Data Inizio
12-05-2018

Data Fine
27-05-2018

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
366.2281208

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Palazzetto dei Nobili - L’Aquila

Orario
---

Ingresso
---

Totale voti: 108 - Rating: 3.0
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

“Ricordati sempre: la sofferenza passa, la bellezza resta” è l’insegnamento che Pierre-Auguste Renoir ha lasciato a un giovane Henri Matisse, in cerca di risposte. Una frase straordinaria, capace di fare riflettere sul senso dell’esistenza e sulla necessità di guardare gli aspetti migliori della vita, pur nella consapevolezza di quelli più tragici e negativi. La bellezza resta. è un progetto promosso dal Teatro Binario 7 di Monza e dall’Associazione heart – pulsazioni culturali di Vimercate che ha avuto inizio nel giugno del 2016 e si è diffuso viralmente fino a oggi con iniziative di diverso genere. In questi due anni sono stati organizzati azioni ed eventi diversi, finalizzati alla riflessione sul tema della gioia di vivere dal punto di vista di differenti discipline: dalle arti figurative al teatro, dalla letteratura alla filosofia, dalla poesia alla musica, dal cibo alla fotografia. Cardine del progetto è la collettiva che ora approda a l’Aquila: una mostra composta dalle opere di artisti contemporanei sele- zionati attraverso una call a inviti, lanciata nel marzo del 2016. La call chiedeva agli artisti di interpretare il tema del progetto secondo la propria personalità, senza limiti di tecnica, dimensioni, linguaggio. I numerosissimi progetti arrivati sono stati valutati e selezionati; quelli scelti sono firmati da artisti tra loro molto diversi: differenti per età, formazione, carattere, personalità… alcuni già avvezzi al tema, altri del tutto estranei a esso. Le proposte sono state spesso sorprendenti: quelle più convincenti, tra l’altro, sono arrivate pro- prio da chi di bellezza non ha mai voluto parlare, destinando nella consuetudine la propria attenzione alla descrizione del dolore o del disagio. Dalla sequenza di installazioni, dipinti, sculture, video, performance… opere eterogenee e dal carattere autonomo e indipendente è emerso il senso di questo progetto: un inno alla vita e alle sue meravigliose manifestazioni naturali, umane, artificiali.

Mappa