Superpippo Val Fontana d’Oro

ID Evento 120891

Informazioni

Data Inizio
16-09-2018

Data Fine
16-09-2018

Categoria
Raduni ed Eventi Sportivi

Telefono
---

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Valli del Pasubio (VI)

Orario
---

Ingresso
---

Totale voti: 52 - Rating: 3.0
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

Domenica 16 settembre torna la storica gara di corsa in montagna Superpippo Val Fontana d’Oro con grandi novità! Quest’anno infatti parte la Skyrace – La linea di fuoco: 24 km e 2200 metri di dislivello sul monte Pasubio, attraverso il territorio dei 5 comuni del Pasubio.
Inoltre nella corsa in Pasubio sarà presente anche il mito, sei volte campione del mondo di corsa in montagna, Marco De Gasperi.
Ad organizzare entrambe le gare, con il patrocinio dell’associazione dei Comuni del Pasubio – Trambileno, Terrgnolo e Vallarsa per la parte trentina, Valli del Pasubio e Posina per quella veneta – i Summano Cobras guidati da Matteo Tizian e Paolo Franco.

La Superpippo si presenta con 200 pettorali dalla piazza della frazione di Sant’Antonio, diretti verso Cima Forni Alti sul Monte Pasubio a quota 2023 metri. Una salita di estrema difficoltà, con 1500 metri di dislivello in 6,5 chilometri. Lucio Fregona nel 2001 fermò il cronometro dopo soli 54 minuti e 11 secondi a Forni Alti. 17 anni dopo, un campione del mondo della corsa in montagna, il bormiese Marco De Gasperi, sarà alla startline per rincorrere il record.

La Superippo Skyrace – La linea di Fuoco partirà un’ora prima della Superpippo, con partenza sempre da Sant’Antonio del Pasubio, percorrendo il tracciato della Superpippo nella sua interezza, scendendo poi verso il territorio di Posina e Terragnolo in località Nido d’Aquila. Di lì si proseguirà verso Trambileno e Vallarsa con il Dente Italiano, il Dente Austriaco e Cima Palon (2232 metri), la vetta più alta del Pasubio. Si scenderà al rifugio Papa e poi giù in picchiata verso Sant’Antonio. “Una gara mozzafiato – spiega Tizian dei Summano Cobras – come poche se ne vedono in Veneto e Nord Italia. Si ripercorrerà, a grandi linee, il fronte italiano-austriaco della Prima Guerra Mondiale. Sarà una grande occasione anche per celebrare la memoria storica del Centenario, un grande evento per la chiusura delle celebrazioni”.

Questa Skyrace vuole mettere al centro il Pasubio, la montagna sacra, nell’anno di chiusura del centenario della Grande Guerra.

I pettorali, neanche a dirlo, stanno andando a ruba. 200 per la Superpippo e 200 per la Skyrace, con 400 atleti che si daranno – agonisticamente – battaglia dove 100 anni fa si concludeva la prima guerra mondiale.

Mappa

Centra mappa