Van Gogh e i Maledetti – Emotion Exhibition

ID Evento 127793

Informazioni

Data Inizio
10-12-2018

Data Fine
05-05-2019

Categoria
Mostre, Mercati e Fiere

Telefono
055 217 418

Sito Web
Visita il sito

Indirizzo
Santo Stefano al Ponte - piazza di Santo Stefano, 5 - Firenze

Orario
tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:30

Ingresso
intero € 13, ridotto da € 8 a € 10, gratis per bambini fino a 5 anni

Totale voti: 76 - Rating: 3.9
Attenzione, non é possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine.

Descrizione

A due passi da Ponte Vecchio, la chiesa sconsacrata di Santo Stefano al Ponte a Firenze si trasforma in una vera e propria “cattedrale dell’immagine” con la mostra Van Gogh e i Maledetti vistabile fino al 31 marzo 2019. Il racconto delle opere dura 60 minuti, è sviluppato per mezzo della multiproiezione a 360 gradi di immagini ad alta definizione accompagnate da una colonna sonora diffusa in Dolby HD. I video non interesseranno solo le pareti di Santo Stefano ma anche il pavimento e per godere a 360 gradi dell’esperienza è stato pensato un balconcino da cui potersi affacciare. Da non dimenticare, nella cripta, le postazioni con gli Oculus per sperimentare la realtà virtuale 3D di un viaggio sensoriale all’interno di alcuni famosi quadri. Altra novità, un fiore all’occhiello dell’esposizione, la sala degli specchi dove sarà proiettato in loop un video di 8 minuti sulle opere di Van Gogh, dal ramo di mandorlo fiorito ai girasoli, perfetto per scattarsi foto ricordo immersi nell’arte.

Insieme a Van Gogh, gli artisti presenti nella mostra sono: Paul Cézanne (Aix-en-Provence 1839 – Aix-en-Provence 1906), Paul Gauguin (Parigi 1848 – Hiva Oa 1903), Henri de Toulouse-Lautrec (Albi 1864 – Saint-André-du-Bois 1901), Chaïm Soutine (Smiloviči 1893 – Parigi 1942) e il toscano Amedeo Modigliani (Livorno 1884 – Parigi 1920). Oltre a questi compariranno anche opere di altri artisti contemporanei che con le loro opere hanno contribuito alla rappresentazione della Parigi dell’epoca. L’esperienza immersiva è stata realizzata da Crossmedia Group, società che sta conquistando non solo l’Italia con mostre a Roma e Milano, ma anche l’Oriente.

Mappa